† † † (Crosses) – S/t

Acquista: Voto: (da 1 a 5)

Un sound solo all’apparenza celato da un simbolismo religioso

Sonorità nascoste tra le righe, tra le maglie di un significato allegorico che può cambiare sembianze, incarnando emblemi differenti a seconda dell’empatia di chi le ascolta. Questo è † † † (Crosses), originale progetto dalle mille sfumature di Chino Moreno (Deftones, Palms, Team Sleep), Shaun Lopez (Far) e Chuck Doom.
L’album, nato dalla fusione dei cinque brani del primo ep † , dai cinque del secondo ††, con l’aggiunta di altri cinque inediti, custodisce al suo interno trame ritmiche dal sapore quasi gotico, in un calderone sonoro che carica i suoni contorni di nero levigandoli con radici di matrice più rock e fondendoli al gusto pulito e intenso della melodia, al sound pregiato sporcato di industrial ed elegante elettronica, tra testi altamente evocativi e la voce calda di Chino Moreno che splende incisiva come mai prima d’ora.

In un alternarsi di furia elettronica e dolce sensibilità melodica, vagano i synth e le ritmiche dalla forza dirompente (Thick Is A Trick, Bitches Brew), la delicatezza compositiva pacata e coinvolgente (Nineteen Ninety Four, Nineteen Eighty Seven) e la modularità carica di pathos immateriale ed evanescente (Death Bell). Un album perfetto negli arrangiamenti, capace di emanare contemporaneamente calore e freschezza, un disco intimo e atmosferico che svela i meandri più nascosti di un’interiorità corporea e metafisica.

[schema type=”review” name=”† † † (Crosses) – S/t” author=”Ida Stamile” user_review=”4″ min_review=”1″ max_review=”5″ ]