Steven Wilson annuncia a sorpresa il nuovo album

ccc8eb81-ea1f-438a-94df-fe24d274c92e

Dopo l’acclamato “HAND. CANNOT. ERASE.”, celebrato in tutto il mondo, è giunto il momento del nuovo album di Steven Wilson: 4 ½ 

Questo il titolo, (sta a significare una pubblicazione tra il precedente, quarto album, e quello che sarà il prossimo), disponibile dal 22 gennaio 2016.

4 ½ comprende 6 tracce nuove per un totale di 37 minuti; 4 sono nate durante le session delle registrazioni di “HAND.CANNOT ERASE.” e una durante quelle di “THE RAVEN THAT REFUSED TO SING” . La traccia finale è una versione di “Don’t Hate Me”, brano in origine risalente ai Porcupine Tree del 1988, ora basata su una registrazione vocale effettuatta durante il recente tour Europeo con aggiunte successive da studio. Le voci di questa nuova versione sono fonte di un duetto tra StevenNinet Tayeb.

Gli altri musicisti che hanno partecipato sono gli stessi della band che ha accompagnato Steven dal vivo negli ultimi anni: Adam Holzman, Nick Beggs, Guthrie Govan, Dave Kilminster, Craig Blundell, Marco Minnemann, Chad Wackerman, e Theo Travis.

4 ½ sarà pubblicato da KSCOPE (Distribuzione AUDIOGLOBE ) su CD, Vinile 180 grammi e in Blu-ray, il tutto racchiuso in un suggestivo artwork con foto di Lasse Hoile, realizzato da Carl Glover. La versione Blu-ray (solo audio) è in alta risoluzione con stereo mix a 5.1, e comprende una nuova versione bonus in mix 5.1 di “Lazarus” (recentemente inclusa nella compilation in vinile di “Transience”).

L’edizione in vinile comprende anche il codice per download a scelta in versione FLAC o mp3.

Questa la Tracklisting:

My Book of Regrets (9.23)
Year of the Plague (4.15)
Happiness 3 (4.31)
Sunday Rain Sets In (3.50)
Vermillioncore (5.09)
Don’t Hate Me (9.34)

Innumerevoli i concerti, sempre sold out di Steven Wilson, di recente in Italia a Roma (due volte) Milano e Cremona. Già annunciate le prossime date italiane: 26 Aprile Trieste Politeama Rossetti , 27 Aprile Firenze Obihall, nel quadro di un tour che toccherà l’Europa intera (due le serate previste alla Royal Albert Hall di Londra) a partire dal 12 gennaio 2016.