Sorcini

Range età: 25 – 40

Generi: Electro, Punk-Funk, 80ies, Dream-Pop, Screamadelica, Disco Wave, Ze Records.

Gruppi: Blondie, MGMT, Roisin Murphy, Moloko, Goldfrapp, Empire Of The Sun, La Roux, Abba, Rufus Wainright, The Cure, Mercury Rev, The Knife, Madonna, Lady Gaga, Royksopp, Robyn, Cut Copy, The Ting Tings, Of Montreal, Frankmusic, Ladyhawke, Eurythmics, Calvin Harris, Dan Black, Gossip, Tiga, Little Boots, Cardigans, Santogold, M.I.A. , Peaches, Scissor Sisters, Tori Amos, Mika, Junior Boys, Tiga, Bugo, Phoenix, Hercules And Love Affair, IAMX, Sneaker Pimps, Kate Bush, Bat For Lashes, Grace Jones, Bjork, Patrick Wolf, Culture Club, Talk Talk, Giuni Russo, Battiato, Depeche Mode.

Consumo Musica: La musica come esplosivo momento liberatorio, di divertimento divertito è la conditio sine qua non dell’emergenza di qualità sopite. Sono musicalmente formati sugli anni ’80, quindi è un tuttuno, musica, moda, glamour, fun, coolness, successo. Scaltri e lucidi nell’essere eccessivi, concerdersi il centro dell’attenzione rimanendo ben nascosti e senza rivelare nulla, essere accecanti, essere strobo.
Questa apoteosi del momento dell’iperistante, nella musica si traduce in una incessante ricerca del nuovo, spesso fidandosi del proprio orecchio, o meglio, del proprio corpo, più che di un nome o di un artista. Tutta la storia della musica è vecchia, morta. Le fonti principali sono le tv, i magazine più glamour ma anche le discoteche o qualsiasi luogo in cui la loro reattività e curiosità per suoni accattivanti viene sollecitata. Il download illegale quasi esclusivamente per singole canzoni. Alcune frange si al donwload a pagamento, ma il cd regge bene. Il vinile è, chetttodicooaffa, ingombrante e scomodo.

Hipsterometro: 99%

Cinema: Almodovar, John Hughes, Musical, Moulin Rouge, Chicago, Dreamgirls, Pixar, Sex And The City,

Lifestyle: Non so se è capitato anche a voi ai tre giorni per il militare, al test psicologico a risposta multipla mettono le mani avanti senza troppa convinzione sul fatto che “non è che se mettete che vi piacciono i fiori siete automaticamente classificati come omosessuali…”. Ecco allora, invece, se ascoltate questa roba siete irrimediabilmente sorcini.
Ok facciamo finta che parliamo in senso lato: per voi quello che avete trattenuto, tenuto sopito, nascosto, trova espressione in musica nel linguaggio dell’eccesso, in una estetica neo-barocca, sfolgorante. Sfoggiate tutine glitter, fibre sintetiche, finalmente elastiche. Una vita attivissima, spesso invischiati con l’arte e/o la moda, passeggiatina con Fuffy, eppoi di corsa in palestra. La sera locali coolissimi (con due “o”), il divertimento non ha prezzo. Questo vale anche per chi non è così e vorrebbe esserlo, me compreso.

LEGGI TUTTI GLI ARTICOLI TAGGATI COME SORCINI!