Tikal – Tikal

Acquista: Data di Uscita: Etichetta: Sito: Voto: (da 1 a 5)

Non si possono non notare affinità stilistiche (chiamiamole così) tra i nostrani Tikal e l’universo Tool. Lungi da me l’idea di voler essere ingeneroso con una band emergente, ma i riferimenti si fanno subito evidenti fin dalle prime note dell’ opener ”Clochard”, in cui le influenze e i rimandi stilistici che portano alla band di James Maynard Keenan sono troppi e fin troppo ingombranti. Per carità, la band suona benissimo, i suoni, le intenzioni e le atmosfere ci sono tutte, ma con la spiacevole controindicazione di risultare oltremodo “tribute band”, non tanto nella ripresa di temi musicali, che fortunatamente non sembrano esserci, quanto nella riproposizione, “paro paro”, di quegli stessi lidi sonori ed artistici. Sembra quasi che tra gli obiettivi ci sia quello che qualcuno riconosca ai Tikal l’appellativo di “Tool italiani”. E per me la cosa ci potrebbe pure stare: a volte chiudendo gli occhi sembra davvero di star ascoltando loro. Comunque, 4 i brani tra cui spicca sicuramente il buonissimo “Non graphic tautology”, forte di un muro sonoro notevole, di atmosfere sufficientemente scure, claustofobiche ed inquietanti, arpeggi effettati, delay, riverberi, partenze ed esplosioni improvvise sostenute da una batteria davvero sopra la media. Insomma tutto il repertorio stilistico “Tool” al gran completo. Le scorribande space rock di “Oblium intro theme 3” possono rappresentare l’aspetto più interessante di questo lavoro, che se non fosse troppo ancorato alle dipendenze stilistiche e agli attestati di eccessiva stima nei confronti dei Tool sarebbe sicuramente un ottimo lavoro. Se non riuscite a vivere senza la band che ha firmato quei capolavori che sono “Aenima” e “Lateralus”, contattate i Tikal: loro sono in possesso del possibile album fantasma di Keenan e co. Io invece aspetto di ascoltare qualcosa di più personale e meno derivativo da parte dei Tikal, i quali hanno le carte giuste per fare bene se solo scegliessero di essere semplicemente i Tikal e non i Tool italiani. Contatti: www.tikalplan.com sinisternoise@yahoo.it