Comfort – Eclipse

Acquista: Data di Uscita: Etichetta: Sito: Voto: (da 1 a 5)

Questa è una band da tenere in forte considerazione. I Comfort sono italiani e propongono, su questo loro ‘Eclipse’ via Psychotica Records, un suono sofisticato, colto, jazzato, profondo, splendidamente frammentato. Il plot sonoro si regge in gran parte sulle belle escursioni al pianoforte di Leonardo Chirulli, ma i Comfort non disdegnano piacevoli virate vagamente elettroniche e sporadiche esplosioni in territori post rock. Il gruppo dà comunque il meglio di sé quando mette in evidenza il gusto pianistico di Chirulli, con la band a sorreggere dietro con ritmiche spezzate e complesse, ottimamente tradotte dall’ efficacissima batteria di Dario Arnone. Sette i brani, per totali quaranta minuti circa di musica, in cui si distinguono “Privilegio”, con alcuni crescendo molto belli, e l’ estrosa “Suite103”, probabilmente la migliore del lotto, composizione in cui, sarò pazzo, ma ci vedo lo spettro degli ultimi King Crimson. Nonostante i bei ricami alla chitarra di Alessandro Baris, in pieno Crimson style appunto, in “Suite 103” sono ancora le delicate note di pianoforte a regalare le emozioni più intense e a far pensare ad un ascolto anche abbastanza insolito ed originale. Da segnalare in cabina di regia la presenza di Roger Seibel, nome senz’altro importante, già responsabile di memorabili geometrie sonore con i Calexico, Cat Power e Tortoise, questi ultimi tra l’altro discretamente vicini, per temi e vibrazioni, ai nostri bravissimi Comfort. L’ho già detto e lo ripeto: teneteli in considerazione, magari cominciando ad esplorare i loro suoni e le loro immagini su www.comfortquartet.it.