The Black Mamba – The Bald Sessions

Acquista: Data di Uscita: Etichetta: Sito: Voto:

L’esordio del Teatro degli Orrori, i Grinderman di Nick Cave, il ritorno – più o meno in forze – dei QOTSA e dei Beasts of Bourbon, il tour italiano dei Mudhoney, le ristampe di Gallows Pole e Sedition, il progetto Goon Moon e la vendetta degli Shellac… per l’heavy rock zozzo di matrice americana è anno di risacca e questo demo dei Black Mamba capita proprio a fagiolo. Che non è una gran novità vedere cinque giovincelli cimentarsi con il punk-metal, ma, perdìo, questi milanesi sono proprio dei grezzoni! Troppo pesanti per essere solo punk e troppo scazzati per essere metal fino in fondo, ma con una muraglia di chitarre che è comunque un piacere a sentirsi. Sarà merito della registrazione “in presa diretta” strillata nella loro presentazione e che è diventata un vezzo raro anche fra gli esordienti… sta di fatto che se si fossero presentati solo un paio d’anni fa (stando a ciò che si ascolta sul loro sito) sarebbero stati tranquillamente archiviabili come il gruppetto che fa il verso ai Metallica: oggi invece i Black Mamba sono molto più compatti, capaci di un suono felicemente obeso dove l’interazione fra le due chitarre è stretta e funziona alla grande. Concludo appiccicando un’ulteriore nota di merito a Giacomo Negri e ai suoi negrissimi tamburi, che suonano sopra tutto e passano da una cassa all’altra dell’impianto stereo con estrema facilità. Nessun dilettantismo di registrazione, questo si chiama Albini Style!