Math And Physics Club – Math And Physics Club

Acquista: Data di Uscita: Etichetta: Sito: Voto:

Se volessimo giocare al gioco delle associazioni mentali, dicendo Seattle vengono in mente le seguenti parole: grunge, Microsoft, space needle. I più secchioni diranno anche Wto e Boeing. Invece lontani anni luce da questo sistema di riferimenti ma pur sempre provenienti dalla città dello stato di Washington ecco i Math And Physics Club. Un nome da nerd assoluto per questi cinque ragazzi al loro debutto dopo due Ep intriganti. E fanno subito centro nel mio cuore. Indie pop + twee pop semplicissimo, questa è la loro formula magica, più essenziale di un’equazione matematica. Cassa, charleston, rullante aperto, cassa, charleston, rullante aperto. E grande melodie vocali accompagnate da efficacissimi giri di chitarra in primo piano. Fiati ed archi ad impreziosire il tutto. E handclapping e pa-pa-pa e la-la-la come se piovesse. Riferimenti più o meno spinti a Belle and Sebastian e Luckysmiths (non a caso compagni di etichetta), un po’ Smiths ma con una verve più giocosa e serena persa in una tranquillità condita con una vena nostalgica da crepuscolo d’estate. Insomma avete capito. Darling, please come home e April showers, La la la Lisa, Look at us now e Last dance sono pezzi fenomenali e rendono questo esordio costruito sulla “carineria” un vero e proprio gran disco da cui non staccarsi per un bel po’ di ascolti consecutivi. Straconsigliato (e se fossi una ragazzina adolescente qui metterei anche l’emoticon del cuoricino, che il contesto e il tipo di musica lo permetterebbe).