Jamiroquai – Rock Dust Light Star

Acquista: Data di Uscita: Etichetta: Sito: Voto: (da 1 a 5)
1/11/2010 Universal jamiroquai.com

White Knuckle Ride

Jay Kay si sa, o lo odi o lo ami. Con lui le mezze misure non servono, così di riflesso nella sua musica. I suoi Jamiroquai son stati in silenzio per cinque anni, quasi a meditare quale sarebbe stata la migliore mossa, iniziando, perché no, col cambiare etichetta (da sempre con la Sony, ora Universal). Sembra esser passata una vita da quando nei primissimi anni ’90 quel folletto di Jay, dai cappelli buffi, faceva ballare  i ragazzi sotto micidiali amplessi sonori fatti di funky fuso al rock tinto da una buona fetta di dance. Erano i tempi di Emergency On Earth, diciamo che erano i tempi dei Jamiroquai, di questo gruppo inglese che diede vita ad un genere, il loro genere. A dir il vero l’onda perfetta l’hanno cavalcata per parecchio tempo, anche se fondamentalmente non son mai riusciti a bissare il successone dell’esordio.
Una parentesi doverosa la mia, forse che faccio più a me stesso che a voi, perchè sostanzialmente ascoltando quest’ultimo lavoro, Rock Dust Light Star, non riesco a coglierne grossi  cambiamenti o evoluzioni. Ma ripeto, si sa, o li odi o li ami. Un funky possente che vibra con sostanza in White Knuckle Ride, difficile stare fermi, difficile non ricordare le attinenze con Stevie Wonder, da sempre ispiratore indiretto del gruppo inglese.
Del “rock” che ammicca dal titolo di questo capitolo ne sentiamo qualche guizzo  sicuramente in Hurtin’ e nulla di più, se non un occhiolino reggae in  Goodbye My Dancer, per il resto questo disco è maledettamente Jamiroquai. Per chi segue il loro filone, beh questo è un disco davvero ben fatto, ben ponderato, insomma uno di quei lavori che consigliersti a parecchie persone, sapendo, a prescindere, quali saranno le loro impressioni.
Lo ameranno e lo odieranno, non ci saranno mezze misure, e questo a Jay Kay, piace un sacco.

  • Jamiroquai è il tributo a sè stesso da una decina di anni circa. Da lui non ci aspettiamo sorprese (nel bene e nel male)