Teho Teardo in tour: le colonne sonore dei film di Man Ray

Dopo i due sold out a dicembre presso Villa Manin, Teho Teardo torna nuovamente in tour per eseguire dal vivo le colonne sonore dei tre film di Man Ray, La retour à la raison, L’etoile de mer e Emak Bakia che saranno proiettati durante i concerti.

Esclusive le location che ospiteranno a febbraio queste tre nuove performance di Teardo : il 6 al Museo Nazionale del Cinema di Torino, il 7 al Museo Maxxi di Roma e il 24 al Postmodernissimo di Perugia.

Mentre scorreranno le immagini dei suggestivi film d’arte creati da Man Ray. Teardo sarà accompagnato da Stefano Azzolina alla viola, Elena De Stabile al violino e da una quarantina di chitarristi.

Il confronto a distanza co Man Ray si è trasformato anche in una “lettera aperta” che Teho Teardo ha voluto indirizzare all’artista statunitense: Caro Man Ray, scrive Teho :

La colonna sonora non combacia con l’idea di cinema dell’Uomo Raggio. Meglio un altro tipo di avvicinamento ai tuoi film, cercando appuntamenti di natura emotiva, fino quasi ad allinearsi con quel mondo, ma senza commentarlo, senza imitarlo, evitando di ribadire quanto già detto nella pellicola. In fondo è quanto ho perseguito in questi anni nel mio rapporto con il cinema

E’ impegnativa quindi la sfida raccolta dal musicista, divenuto ormai un protagonista non soltanto della scena musicale contemporanea europea, con collaborazioni internazionali di alto livello, non ultima quella con il drammaturgo Enda Walsh per la realizzazione dell’album Ballyturk pubblicato lo scorso 21 ottobre in tutta Europa che vede anche la partecipazione straordinaria di Cillian Murphy, Joe lally (Fugazi) e Lori Goldston, violoncellista dei Nirvana.

È anche nella composizione di colonne sonore per il cinema italiano, infatti, che Teho Teardo si è affermato come uno degli autori più importanti, basti ricordare che ha lavorato con registi come i premi Oscar Gabriele Salvatores e Paolo Sorrentino, oltre a Guido Chiesa, Andrea Molaioli, Daniele Vicari, Stefano Incerti, Claudio Cupellini.

Per questi meriti ha vinto il Ciak d’Oro per la migliore colonna sonora ed ha ottenuto diverse nomination al Nastro d’Argento e David di Donatello, mentre nel 2009 ha vinto il premio Ennio Morricone all’Italia Film Fest ed il David di Donatello per il film “Il Divo” di Paolo Sorrentino.

Nella potenza evocativa del suono, Teho Teardo trova una via originale per le sue composizioni, le quali non sempre sono basate sulla notazione tradizionale, bensì, grazie all’elettronica, possono utilizzare brevissimi frammenti sonori che costruiscono le melodie. Il suono, quindi, può partecipare alla narrazione e divenire addirittura canzone. Teardo, infatti, oltre ad essere uno dei musicisti più richiesti dal nostro cinema, è la punta più avanzata della ricerca sonora che, proprio nel rapporto con le immagini, vuole delineare una nuova relazione tra gli strumenti della tradizione e l’elettronica.

Formazione
Teho Teardo – chitarre, electronics
Stefano Azzolina – viola
Elena De Stabile – violino

Date

Torino, giovedì 6 febbraio ore 21.00
Museo Nazionale del Cinema di Torino
Ingresso 7.50/5.00/4.00

Roma, venerdì 7 Febbraio ore 21.00
Auditorium del MAXXI – Museo Nazionale dele Arti del XXI secolo
Ingresso 10.00

Perugia, martedì 24 febbraio ore 21.30
Postmodernissimo
Ingresso 15.00