Radiohead: il nuovo album e le collaborazioni

radiohead-pics

“Nel prossimo album ci apriremo a collaborazioni esterne”

Così Phil Selway durante una recente intervista all’associazione della stampa inglese. Considerati gli ormai profondi legami di Jonny Greenwood con il mondo della musica orchestrale e contemporanea si potrebbe ipotizzare che uno dei nomi possa venire da là, magari, perché no, lo stesso Steve Reich, che nel 2012 ha omaggiato i Radiohead con una composizione ispirata alla loro musica “Radio Rewrite“, pubblicata lo scorso anno per la Nonesuch. L’altra ipotesi potrebbero essere i vari maghi della glitch con cui Thom Yorke si è trovato a collaborare negli ultimi anni, ma forse sarebbe un’ipotesi troppo scontata. D’altronde lo stesso Selway ha dichiarato:

“Abbiamo suonato talmente tanti anni solo tra di noi, che ora abbiamo voglia di spingerci oltre la nostra comfort-zone”

Sappiamo bene che i Radiohead lo hanno sempre fatto, non ci resta da scoprire chi li aiuterà a sentirsi ancora più “a disagio” con la loro ispirazione. La notizia certa è che l’album conterrà una versione finalmente rielaborata di “Lift“, pezzo risalente addirittura al 1996, che non era mai riuscito a trovare forma definitiva. Selway ha rivelato anche che l’album è stato lavorato “a pezzi e bocconi” e ha fatto riferimento anche alla “limitata soglia di attenzione della band”.

“Avremo un autunno piuttosto impegnativo, vogliamo finire quest’album, e questo è il punto in cui siamo, ci stiamo buttando a capofitto”

Ecco una delle prima versione dal vivo di “Lift“:

E “Radio Rewrite” di Steve Reich: