Notte nera per Kim Gordon

Dio delle città, è una notte nera nera, ma nera nerissima, quella che ci racconta Kim Gordon nel suo nuovo singolo, gioiosamente intitolato “Murdered Out”. Lei, la Donna, la bassista geniale, non bella, ma che ha fatto ugualmente ingrifare generazioni di buongustai del rumore, cantando e suonando lungo i decenni la leggenda dei Sonic Youth, è sempre più prolifica (di recente, una cover di “Sister Ray” dei The Velvet Underground con Kurt Vile, e la nascita di una band: i Glitterbust), e il suo brano, intriso di malessere industrial, è ispirato alla moda della bomboletta spray nera come nuovo status symbol di un’America sempre più allo sbando. Forse un giorno avremo modo di capire meglio come stanno le cose, di andare più affondo. Ma adesso, al momento, è meglio che a parlare sia Kim, qui finalmente al suo debutto solista.