Kanye West ha tolto il like a Donald Trump

Kanye West ci aveva creduto. Aveva creduto in Donald Trump, il suo amico. Ma adesso è finita. Ora Kanye West non ci sta più. Si è reso conto infatti che il neo-eletto presidente degli Stati Uniti d’America sarebbe un razzista. E dire che le avvisaglie c’erano. Ma quale sarebbe stata la pietra di cotanto scandalo? Ebbene, qui si parla del decreto firmato da Trump con cui si vieta l’ingresso negli Stati Uniti alle persone provenienti da sette nazioni di area musulmana (fra cui Iraq, Iran, Yemen e Libia). A quanto pare sarebbero bastate solo due settimane di mandato per far ricredere il rapper, che lo scorso anno aveva pubblicamente appoggiato Trump.

Non solo, sembra anche che West fosse pronto ad avviare un tavolo di lavoro con Trump per discutere di temi come la discriminazione delle minoranze, il multiculturalismo, la violenza a Chicago. Sembra quasi fantascienza. E chissà, magari sarebbe stato il coronamento di una grandiosa amicizia, o di una futura carriera politica per West. Ma non se ne parla più (per ora). A Trump è stato tolto il “like”.