ads grande

Barba

Range età: 21- 38

Generi: Folk, New Weird America, Garage, Americana, Country, Hard rock, Songwriting, Kraut Rock Cosmico.

Gruppi: Bob Dylan, Tom Waits, Mark Lanegan, Bon Iver, Black Mountain, Iron & Wine, Jimi Hendrix, The Dirtbombs, Kings Of Leon, Dan Auerbach, The Black Keys, Akron/Family, Six Organs of Admittance, Increbible Stirng Band, Beirut, Eels, Wilco, Bonnie Prince Billy, Nick Cave, Grinderman, Smog, Bill Callahan, Okkervil River, REM, Fleet Foxes, Grizzly Bear, White Stripes, Scott Matthew.

Consumo Musica: Molto personale. Vive ascolto in modo molto emotivo. Da cameretta. Non disdegna i concerti, ma ne rifugge spesso, o quantomeno non assume valore prioritario per lui, l’aspetto conviviale. Si documenta e si fa consigliare ma alla fine si fida solo del proprio orecchio e delle proprie sensazioni. Ascolta tutti i media in maniera ricercata poichè quelli di massa non passeranno mai la sua musica. Last.fm può essere un buon alleato. Scarica illegalmente, ma forse anche legalmente. Non disdegna assolutamente l’acquisto del cd, soprattutto successivo all’ascolto quando l’ha convinto. Potrebbe essere anche vinile in questo caso. Gli piace sentir suonare gli strumenti e voci intense.

Hipsterometro: 75%

Cinema: Fratelli Coen, Jim Jarmush, Jodorowski, Terrence Malick

Lifestyle: Non ama la frenesia, ma forse può permetterselo. Non ha fretta. Come per l’assimilazione di un disco così anche nella vita ha il suo ritmo. Può amare certa sintonia che si prova nell’immersione nella natura. Non è orso ma lo scambio comunicativo non è prioritario. Soprattutto trascende aspetto musicale. Non veste di moda, veste per lo più comodo. Il jeans non si batte. Più scacchi che righe. Spesso nasconde il suo essere barba, non portando la barba. E’ un essere placido e pacifico ma che non vuole essere disturbato. E’ incline a rapporti umani profondi e sul lavoro si fa sempre un discreto culo.

LEGGI TUTTI GLI ARTICOLI TAGGATI COME BARBA!

Rocklab.it v5 – Provochiamo Reazioni © 2014 All Rights Reserved

Graphic by F. Stefanini