Spilletta

Range età: 16-28

Generi: Indie, The Qualcosas, electro-pop, new newwave, brit pop.

Gruppi: Franz Ferdinand, Arctic Monkeys, Kasabian, The Strokes, Yuppie Flu, Pete Doherty, Bloc Party, Blur, Ladytron, Masoko, Dente, Santogold, Mgmt, Subsonica, Afterhours, …A Toys Orchestra, LCD Soundsystem, Glasvegas, Foals, Maximo Park, Rakes, Editors, Lightspeed Champion, The Wombats, Death Cab For Cutie,Friendly Fires, etc…

Consumo Musica: Frenquenta e presenzia la parte mondana, concerti e happenings. Molto community online, cerca interazione spesso anche con gli artisti. Non sempre è un ascoltatore massivo. Ma cerca di essere sempre informato sulla next big thing. Attraverso webzine, riviste (anche estere). In genere non ascolta i “secondi dischi” e li bolla come peggiori del primo. Non disdegna i prodotti nostrani, anche in virtù di una inclinazione alla ricerca dell’interazione diretta di cui sotto.. Dice di seguire poco la tv ma non è vero! E’ infatti uno dei target preferiti di MTV e delle derive giovaniliste dei media di massa. Secondo me non ascolta radio. Si fa volentieri prendere da situazioni ballerecce.

Hipsterometro: 95%

Cinema: Juno, Tennenbaum, Fratelli Coen, Tim Burton, Film supereroi (Cavaliere Oscuro, Iron Man, etc..), Sorrentino.

Lifestyle: Vive la musica in maniera tutto sommato genuina, molto appassionata, soprattutto nel suo senso lato, ovvero come strumento di comunicazione, integrazione, scambio, aggregazione e aspetto identitario. Ha una sua forte esigenza espressiva. Spesso attraverso abbigliamento. Tipiche sono le spillette, ma anche un finto-sciattume in genere sgargiante e colorato che può rifarsi alla new york anni 70-80, e revival del gusto nerd. Nondimeno è frequente che costoro siano a loro volta musicisti, proprio in virtù di certa genuinità, facilità di interazione, ansia comunicativa. Anglofoni, inquieti, a-politici, glamour. Rispetto alla media degli ascoltatori di musica massiva, c’è una considerevole presenza femminile.

SCOPRI TUTTI GLI ARTICOLI TAGGATI COME SPILLETTA