I/O – Polytone

Acquista: Data di Uscita: Etichetta: Sito: Voto: (da 1 a 5)

Gli I/O ci han messo quattro anni a far schiudere il guscio grezzo in cui erano nascoste le loro potenzialità e la loro musica, quel disco d’esordio tanto duro e spigoloso quanto interessante, multiforme, che faceva intravedere se guardato controluce il suo contenuto, un guscio che ora viene finalmente schiuso per lasciare libere le note che vanno a comporre questo ‘Polytone’.
Il nuovo album degli I/O è un disco compatto, sorprendente, vitale e personalissimo, capace di far circondare l’ascoltatore da una moltitudine di ritmi, idee ed estro, il tutto lasciando stupefatti per come questo disco riesca a essere gradevole da ascoltare, pur trattandosi sempre di improvvisazione.
La chitarra va a costruire scenari colmi di luce, senza però tralasciare il fascino delle zone d’ombra, aiutata anche dalla perfezione del contrabbasso e della batteria, capaci di dare una versatilità quasi commovente ai brani, senza dimenticare la voce, vero e proprio strumento al servizio di un suono finalmente unico.
I quarantacinque minuti di ‘Polytone’ sono un’esperienza di ascolto travolgente, magica, semplicemente emozionante. Il guscio si è schiuso, il suo contenuto è qualcosa di già prelibato e accessibile a tutti, ma mi piace pensare che gli I/O riusciranno a trasformarlo in qualcosa di ancora più delizioso, capace di estasiare ancora di più le nostre papille gustative.