La guerra delle formiche – La guerra delle formiche

Acquista: Data di Uscita: Etichetta: Sito: Voto: (da 1 a 5)

Ammetto che ormai non ci speravo più di trovare un gruppo rock italiano non dico unico, ma almeno con una discreta personalità, poi però ho ascoltato questa piacevole autoproduzione dei La guerra delle formiche. Nonostante si percepiscano molte influenze nel progetto dei Viterbesi (anche se il progetto ruota quasi totalmente attorno al ventiduenne Carlo Sanetti), partendo dai Csi e dagli Scisma, arrivando fino a Syd Barrett, questo lavoro colpisce per la sua capacità di vivere vita propria, di mostrare in maniera alquanto chiara la sensibilità del gruppo. Tra momenti caratterizzati da un calmo preziosismo quasi barocco (mi verrebbe da dire prog) e precise esplosioni chitarristiche questo cd scorre benissimo e piacevolmente nello stereo dall’inizio alla fine, con momenti veramente notevoli come la bellissima costruzione di “Crisalide”, brano che spicca per la sua versatilità sonora. Da constatare poi l’ottima scelta del frequente ricorso alle doppie voci che vanno a dare ancora più enfasi ad alcuni momenti particolarmente centrali nel disco. In definitiva un ottimo lavoro che constatando la giovane età dei musicisti coinvolti promette ottime cose in futuro, ma che già adesso si rivela un gustoso ascolto.

myspace.com/laguerradelleformiche