Tesla – Real To Reel

Acquista: Data di Uscita: Etichetta: Sito: Voto: (da 1 a 5)

A distanza di alcuni anni dal loro ritorno sulle scene e dopo l’abbandono di Tommy Skeoch, il quintetto di San Diego si ritira in studio per registrare in presa diretta un po’ di brani altrui senza troppo pensare a come potessero poi suonare tutte insieme in un album. La band ci ha preso gusto registrando ben ventiquattro canzoni, tredici delle quali compaiono in questo disco e le restanti undici sono riunite su un altro CD in vendita ai concerti della band.
Nel disco trovano posto in ordine sparso “Bad Reputation” dei Thin Lizzy e “Ball Of Confusion” dei Temptations, “Space Trucking” dei Deep Purple e “Stealin” degli Uriah Heep, ma anche “I’ve Got A Feeling” dei Beatles e “Dear Mr. Fantasy” dei Traffic.
Non tutto fila liscio, e a volte si ha l’impressione che pur se registrate in diretta, i brani siano troppo perfetti e rileccati tanto da perdere quell’irruenza e immediatezza che richiederebbero. I Tesla si dimostrano band affiatata e che sa far bene il suo lavoro, specie quando si lascia andare (in “Thank You” con un solo memorabile di Hannon e “I’ve Got A Feeling”), ma è fin troppo compiaciuta di essere quello che è: una hard rock band. È come se non avesse più quell’irruenza, quella voglia di osare, che nel rock è l’elisir per poter continuare a suonare gli stessi accordi per tutta una vita.

in collaborazione con www.ilpopolodelblues.com