Brexit: Thom Yorke non ci sta

thom yorke
Ieri, come tutti saprete, il risultato del referendum UE ha sancito l’abbandono da parte del Regno Unito all’Unione Europea. La campagna ha visto trionfare sul filo del rasoio i “Leave” con il 52% dei voti.

Però tutto questo non ha fatto gettare la spugna al buon Thom Yorke. Infatti, nella giornata di ieri il frontman dei Radiohead ha aderito alla petizione per chiedere un secondo referendum, condividendone il link per l’adesione stamattina sul suo account twitter.

In buona forma la petizione chiede i seguenti cambiamenti:

“Noi sottoscrittori chiediamo al governo di implementare una regola secondo la quale se il voto “remain” o “leave” è sotto il 60% con una percentuale di affluenza alle urne sotto il 75%, allora deve essere indetto un altro referendum”

Staremo a vedere quanto l’apporto dell’artista britannico potrà essere d’aiuto alla causa.