The Devils – Sin, you Sinners!

Acquista: Voto: (da 1 a 5)

Estate 2015. Erika e Gianni sono in sala prove, hanno appena deciso che lei sarebbe stata dietro le pelli e lui alla chitarra. Sono un bel duo, ed in quel buco costruiscono le basi del proprio suono. Nient’altro che sudore e frastuono, alla ricerca dei brani da inserire in quello che sarà il loro esordio: una cartucciera di pezzi di cui solo dieci sopravviveranno alla seguente prova su strada – il tour invernale. Dal vivo sono irresistibili, e la ragione sociale la prendono dalla celebre pellicola di Ken Russell, “The Devils” (1971), film accusato di blasfemia alla mostra del cinema di Venezia. Le maschere di scena arrivano invece da un immaginario truculento: la storia ufficiale narra di una notte brava e del seguente risveglio; nudi per strada. I primi passanti furono un prete e una suora: brutalmente pestati, stuprati e derubati delle proprie vesti.

Poi la svolta, di quelle importanti. Jim Diamond dei “The Dirtbombs” accetta di produrre “Sin, you Sinners!“, l’esordio su lunga distanza della band campana; e come se non bastasse, lo stesso giorno in cui terminarono l’album ebbero l’occasione di farlo ascoltare al mitico Reverend Beat-Man – Il proprietario della “Voodoo Rhythm Records”. Istant love e contratto firmato con l’etichetta Svizzera.

I The Devils amano quell’irresistibile estetica maledetta propria dei più grandi perdenti di successo della storia del Rock’n’Roll – della serie: poche note ma aggressive. E così ecco nascere una splendida collezione di gemme grezze debitrici tanto della storia (Magic Sam) quanto dell’odierno divenire. Parliamo di roba che ricorda il periodo d’oro della In The Red (altra etichetta fantastica), di Cheater Slicks (“Coitus Interruptus From A Priest“) e Oblivians (“Misery“). Siamo dalle parti dei Cramps (al cardiopalma, “Sin, You Sinners“) e di tutta quella roba capace di mandare in brodo di giuggiole l’appassionato di genere. Poi è gente che crede ossessivamente in quello che fa. Adorateli.

Data
Album
The Devils - Sin, you Sinners!
Voto
4