Victory at sea: Fantastici caroselli

Inizia alla grande questa primavera di concerti a Genova, il ritorno di Disorderdrama ad organizzare serate al Milk non poteva essere più interessante di così. Ad aprire la serata il dj del Milk Tarick1 nella sua veste di musicista elettronico accompagnato da bassista e percussionista in tuta da lavoro e calze sulla faccia. Tra i Daft punk e le sonorità di casa Morr, il suo live set è interessante e coinvolgente, tra ottime sonorità e una gran capacità di far muovere la gente che ascolta. Un po’ spiazzanti le cover irriconoscibili di “All the small things” e “When i come around” ma il musicista che suona anche nei Laghisecchi e nei Numero6 propone quello che in definitiva è un ottimo live-set. Ammetto di conoscere da poco i Victory at sea, ma aspettavo con impazienza il loro concerto e devo dire che ne sono rimasto totalmente soddisfatto. Il gruppo capitanato da Mona Elliott propone un live coinvolgente e emozionante presentando il disco nuovo in uscita “All your things are gone” ma senza tralasciare i brani vecchi. Canzone migliore del concerto un’intensissima “Love is ageless”, ma anche la giocosa “All night superstar” colpisce parecchio sentita dal vivo. Tecnicamente perfetti il trio piano-batteria-voce e chitarra tiene in pugno senza difficoltà tutto il pubblico presente grazie a costruzioni melodiche perfette e al grandioso e potentissimo talento vocale della Elliott; personalmente mi ricorda tantissimo la cantante degli Elysiam fields per quella capacità di essere aggressiva come una Pj Harvey ma senza perdere in dolcezza e melodia; veramente una grande interprete. Un ottimo concerto concluso con un’incredibile “This life” che rispecchia le enormi capacità di questa band americana che lascia a Genova e al pubblico accorso ieri sera quello che è veramente un ottimo ricordo.

Foto by Anna Positano
http://posianna81.deviantart.com
http://www.posianna81.buzznet.com