Port Royal

magnetophone – "sometimes i guess i should be reminded of how much you loved me" (4ad, 2000): siamo molto affezionati a questo disco; "frankholmes’ drive" e "temporary lid/georgia" sono tra i nostri brani di elettronica preferiti di sempre…
solvent – "solvent city" (morr music, 2001) : il suo miglior disco, senza alcun dubbio; "panel of experts" è un vero gioiellino.
ulrich schnauss – "far away trains passing by" (cco, 2001): abbiamo avuto il piacere di conoscere ulrich a saint malo avendo suonato entrambi a la route du rock festival: è un grande e scrive musica fluida e malinconica! forse tra la migliore degli ultimi anni… inoltre ci ha fatto un bel remix di "stimmung"!
fennesz – "endless summer" (mego, 2001): contiene quelli che per noi sono i due vertici della sua poetica: "a year in a minute" e "caecilia".
landing – "oceanless" (strange attractors, 2001): qui dentro ci sono due o tre dei migliori frangenti di ambient chitarristico degli ultimi tempi.
xela – "for frosty mornings and summer nights" (neouja, 2003): john twells fa grande musica, ha remixato la nostra "spetznaz", e, soprattutto è un fan sfegatato dei film thriller/horror del periodo d’oro italiano (Mario Bava, Dario Argento, Umberto Lenzi, Lucio Fulci etc.)…
ATB – "no silence" (kontor, 2004) : incarna il nostro più grande sogno: arrivare a suonare musica dance triste negli stadi dell’est europa! inoltre è molto meglio di tanta elettronica e post-rock esausti e di maniera…
pan american – "quiet city" (kranky, 2004) : un omaggio al grande Mark Nelson, che anche dopo l’era labradford continua a sfornare dischi bellissimi.
eluvium – "talk amongst the trees" (temporary residence, 2005): vera rivelazione del 2005; grandi atmosfere e malinconia saturnina in agguato!
last days – "sea" (n5md, 2006): è un disco di quest’anno. dicono che sia ispirato un po’ anche alla nostra musica… gran gusto; sicuramente una delle migliori uscite del 2006 da parte di un amico.