La Casa nel Silenzio – Promo 2007

Acquista: Data di Uscita: Etichetta: Sito: Voto:

La Casa nel Silenzio ricordano una versione più radio friendly dei Klimt 1918 in “Il cielo e nient’altro”, una versione di Riccardo Sinigallia ospite a casa di Renga ne “La casa nel silenzio”, che è tra l’altro un pezzo che arrangiato e prodotto a dovere dovrebbe diventare una nuova hit della buona e sana canzone all’italiana, da heavy rotation su RDS o giù di lì. Comunque a scanso di equivoci, questo è un bel pezzo, particolarmente lirico nella bella apertura del ritornello. Di nuovo Renga, ma questa volta mischiato coi Creed in “Qualcosa c’è”. Le doti tecniche sono ineccepibili, in particolare certe soluzioni chitarristiche, veramente mainstream ma efficaci, una batteria realizzata con cura e classe, e una produzione davvero al di sopra di qualsiasi aspettativa. Per finire “Ancora un istante” è un ballata malinconica che potrebbe piacere in un momento di dolcezza anche a un doom metallaro. Le doti canore della voce di questo duetto creativo sono buonissime, niente da dire, ottave su ottave su ottave che pare di essere di fronte al maestro Beppe Vessicchio. I testi sono niente di eccezionale, ma semplici e funzionali, molto “italiani” e radiofonici. Di certo non ti fanno venire dubbi esistenziali. Il dubbio esistenziale te lo fa venire invece un gruppo che utilizza doti tecniche e una evidente navigata carriera artistica per dirti che in Italia o canti come un amico di Maria de Filippi e sei super radiofonico, o niente. Ma il problema è mio, che non ho ancora capito quale sia la via giusta per fare musica in Italia. Sicuramente questa è una, ed è pure seria.

myspace.com/lacasanelsilenzio