Francesco Motta @ Deposito Pontecorvo (Pisa) – 08 aprile 2016

Data zero per “La fine dei vent’anni”, il disco d’esordio solista di Francesco Motta, leader dei Criminal Jokers. L’appuntamento è stato al Deposito Pontecorvo di Pisa e non è certo mancata la curiosità per questo disco dalle ottime recensioni: pubblico super presente, Appino incluso.

Dopo l’apertura di Dario “Palline”, Motta sale sul palco palesemente emozionato, non risparmiando un pensiero ai genitori, a Riccardo Sinigallia, cantautore e produttore tra i più apprezzati sul panorama nazionale che in questo progetto ha fortemente creduto divenendo anche coautore di alcuni brani, agli amici e ai vecchi compagni di palco.

Un live vero, sentito, carico con cui Francesco ha fatto conoscere il suo primo album solista ripercorrendo con ritmi e toni il crescere di una generazione che con sguardo disincantato sembra guardare alla sua fragilità sempre più lontana, senza però dimenticarne l’emozione. Ad aprire il live “Prenditi quello che vuoi”, “Roma stasera” per proseguire con “Se continuiamo a correre” e “Del tempo che passa la felicità”, “Una maternità” e “Mio padre era comunista”. E ancora “Sei bella davvero” e “Prima o poi ci passerà”, prima delle due cover dei Criminal Jokers.

A chiudere, prima del bis, “La fine dei vent’anni” per poi tornare a suonare con “Killer”,Abbiamo vinto un’altra guerra”.

Con Francesco sul palco Cesare Petulicchio, batterista dei Bud Spencer Blues Explosion, Giorgio Maria Condemi alla chitarra e basso e Leonardo Milani alle tastiere e basso.

12660310_10208596264526896_248148139_n

About Romina Zago

Romina Zago, classe 1981, toscana. La sua passione per la fotografia non ha età, essendo nata e cresciuta in mezzo a macchine fotografiche di ogni tipo grazie al padre che le ha trasmesso la passione di guardare il mondo da un obiettivo. Appassionata di fotografia live e ritratti, per lei la fotografia è una necessità.