The Texas Chainsaw Dust Lovers – Me And The Devil

Acquista: Voto: (da 1 a 5)

I Texas Chainsaw Dust Lovers nascono nel 2011 a Parigi, ma trovano la loro line up definitiva soltanto nel 2014 con l’ingresso di Nagui Méhany alla chitarra. Nel frattempo, hanno dato alle stampe due Ep: Born Bad (2012) e The Wolf Is Rising (2014) – quest’ultimo accolto positivamente da tutta la stampa francese. Un esordio che era nell’aria, questo “Me And The Devil” e a giudicare dal risultato possiamo confermarne la bontà del lavoro svolto dal quartetto francese.

Un’estetica ben delineata quella della band parigina, che fa leva sul fascino intrinseco del deserto (Stoner) senza mai dare quell’impressione “calligrafica” facilmente riscontrabile nelle produzioni di genere. Un incrocio perfetto il loro: Q.O.T.S.A e Clutch (“Me anche the devil“), inserti Tex-Mex (“Summer Spleen”) e Rock’n’Roll alcolico – con una spruzzatina di verve à la Turbonegro (“Dark Stuff“) e tutto il fascino delle praterie morriconiane (“That town under the sun“).

Un lavoro davvero ben fatto, capace di suggerire una delle vie possibili nell’intento di rendere credibile un approccio alla materia desertica, senza che l’ausilio esclusivo del muro di chitarre ne banalizzi il contenuto. Consigliatissimi.