Live Footage – Moods Of The Desert

Acquista: Data di Uscita: Etichetta: Sito: Voto: (da 1 a 5)
8 Luglio 2016 livefootage.com

I Live Footage nascono a Brooklyn nel 2007. Topu Lyo (violoncello) e Mike Thies (batteria/tastiere) partono componendo per un centro di arti performative a Soho, diventando in breve tempo richiestissimi compositori per colonne sonore e performer alle serate promozionali di brand del calibro di: Van Cleef Apparel, Cole Haan, Rag and Bone e VICE.

Moods Of The Desert è il loro primo lavoro concettuale. Il titolo nasce grazie ad un’intuizione del tecnico addetto al mixing, il quale fece ruotare diverse immagini ritraenti lande desertiche; del resto, entrambi i protagonisti in questione sono cresciuti vicino a deserti piuttosto famosi. Un lavoro che ben si presta a questa visione ed alla sensazione di miraggio apparente generata dalla rifrazione della luce.

Ogni canzone prende il nome dalle sensazioni che la band ha percepito durante il processo di cui sopra, abbracciando in un’analisi globale le varie sfumature che si possono percepire osservando il deserto nel corso della giornata. Il tutto nasce da un processo d’improvvisazione che poi viene strutturato in tracce vere e proprie, avvalendosi anche dell’ausilio della sovraincisione.

Un viaggio attraverso suoni eterei capaci di evocare un vasto orizzonte desertico in mutamento: come accade durante le ore notturne o come sperimentato mediante l’osservazione di svariati video che ritraevano elicotteri sorvolare il Grand Canyon. Una band che nella sua accezione di Post-Rock rievoca le esperienze Kraut di maestri come Tangerine Dream e i Kraftwerk. e che in questo piccolo gioiello cerca di farci vivere a pieno un’esperienza stupenda per quanto straniante.