L’ultimo disco di M.I.A?

mia

La notizia aleggia già da qualche tempo, ben prima dell’uscita di AIM – ultimo lavoro in studio di M.I.A. –, tormentando i tanti fan dell’artista britannica. Del resto le dichiarazioni rilasciate non lasciano spazio a repliche: “A breakup album – with music“. Un desiderio che oggi scopriamo nascere fin dagli albori di una carriera impeccabile.

“Lo sto dicendo dal mio primo album, davvero”, dice MIA a NME. ” Oh mio Dio ‘Arular‘, la faccio finita!’ E andando avanti e avanti nel tempo ho cominciato a sentirmi sempre più strana a cavallo fra tre generazioni musicali”.

Continua:

“Sono cresciuta nell’era del Britpop. Poi mi sono ritrovata in questa “turn-of-the-millennium-era”, dove la musica ha cominciato ad essere gestita dalle corporazioni, dove si possono contare cinque, massimo dieci Pop Star che in realtà agiscono come dei brand, nella stessa ottica aziendale che può avere Sky TV. Ho solo bisogno di tempo per allontanarmi da tutto questo, io non voglio cambiare il mio pensiero creativo in un brand”

Nella speranza che si tratti solo di un momento di rigetto estremo per music business, noi a questa uscita di scena crediamo solo in parte: certi che prima o poi Mathangi tornerà, rinnovata nella forma, non nel concetto.