Mercoledì 15 Febbraio arriva Dome La Muerte al Sidro Club

DOME LA MUERTE

MERCOLEDI 15 FEBBRAIO, al SIDRO CLUB di Savignano sul Rubicone, il Release Party per il nuovo disco del guru del rock’n’roll italiano!

Aprirà la serata Isak Suzzi ed il suo DarkBlues!

dome la muerte

Il SIDRO CLUB di Savignano sul Rubicone è fiero di presentare il RELEASE PARTY ufficiale del nuovo progetto di Dome la Muerte: Dome La Muerte E.X.P.

Il nuovo progetto artistico dell’artista nostrano dal sound prevalentemente strumentale che si ispira lisergicamente alle colonne sonore spaghetti western, alla Beat generation, all’India, al movimento hippies, all’espansione della coscienza e con profondo rispetto e ammirazione alla cultura e spiritualità dei nativi americani. E’ un’energico tributo a tutti coloro che credono nella bellezza dei loro sogni e li inseguono costantemente.

Dome La Muerte è personaggio di culto e guru del rock’n’roll nostrano. Fu membro fondatore nel 1979 dei precursori dell’hardcore Punk italiano CCM (Cheetah Chrome Motherfucker), in seguito componente della storica 80’s band Not Moving per poi, nel decennio successivo, suonò negli Hush e compose alcune tracce che finirono nel film “Nirvana” di Gabriele Salvatores.

Per capire il calibro del personaggio, basta dire che ha condiviso il palco con The Clash, Nick Cave and the Bad Seeds, Johnny Thunders Heartbreakers, Fuzztones e Iggy Pop.

Questo nuovo album dal titolo Lazy Sunny Day (o più brevemente L.S.D.), prodotto da Cinedelic e Godown rec., a differenza di Poems for renegades, è stato registrato e arrangiato con una band, gli E.X.P., che accompagneranno Dome anche nei live, ricreando on stage le stesse sonorità del disco.

La formazione degli E.X.P. oltre a Dome La Muerte, chitarra e voce, include: Luca Valdambrini (organo, chitarra e cori), proveniente da Surfer Joe and his boss Combo e Pam e i Pipelines, le stesse bands in cui ha militato anche Alessandro Quaglierini, al basso e cori. Alla batteria Emiliano Giuliani ex Liars e membro della line-up originaria dei Diggers. Il repertorio live è basato fondamentalmente sul nuovo album L.S.D., ma eseguono anche qualche brano tratto da Poems for renegades, alcuni strumentali dei Diggers, Not Moving e nuovo materiale.

Aprirà la serata un artista d’eccezzione Isak Suzzi ed il suo DarkBlues, mentre nel pre & aftershow music selection a tema by Marco Turci from Monogawa Back To Gawa !

La musica del giovane Isak si immerge nell’hill-country delle aperte praterie per poi far ritorno nel tepore intimistico del dark-blues e delle ballate notturne. Attraverso sospiri ermetici e ritmi incalzanti, questa metonimia di chitarra e voce da origine a un genere del tutto personale che evoca le memorie di una natura ormai perduta e i frammenti di un’era post-apocalittica. Una musica romantica che si infrange al vento del crepuscolo e si risveglia nella quiete dell’alba. Una musica prorompente in cui la miseria morale dell’uomo viene estirpata dalla sublime potenza della natura.

La volontà di risorgere è ciò che ci distingue.