Alex Chilton – Take Me Home And Make Me Like It

Acquista: Voto: (da 1 a 5)

Ogni tanto l’industria discografica rilascia delle gemme che brillano di luce propria, nonostante la saturazione di un mercato ai limiti, perché “Take Me Home And Make Me Like It“, in parte, rende giustizia ad un artista quale Alex Chilton: già conosciuto come componente dei Box Tops prima e successivamente dei Big Star. Ma soprattutto cantante e produttore illuminato che ha intuito certe strade che la ricerca musicale avrebbe imboccato di lì a poco.

Purtroppo il successo commerciale lo ha sempre atteso alle porte, senza mai consentirgli di sbancare il botteghino. Eppure, il debito che molti artisti, soprattutto europei, devono alla sua intuizione è ancora notevole.

Take Me Home And Make Me Like It” riporta alle atmosfere delle incisioni fatte nel 1975 in una sala di registrazione nuda e cruda. Realistiche come un pugno in piena faccia; prima di ogni ragionamento in sede di produzione. Si avverte sia nella voce che nel suono una forza genuina che non raggiungerà in seguito così spesso.

Il Punk era lontano, e così il Paul Weller Style, eppure cominciano a respirarsi certe atmosfere. Pezzi come la title track, “Jesus Christ” o “Summertime blues” non hanno assolutamente nulla da invidiare allo spirito originale.

Alex Chilton veniva già da lontano nell’esperienza con i Box Tops, ma il suo talento era la forza con la quale immaginava il futuro della sua canzone, mai legata troppo a atteggiamenti malinconici e passati. Una sorta di antesignano della rivoluzione Punk-New Wave. Un marchio molto forte che anche un certo Pop americano degli anni a venire riconosceranno, come i primi Rem di Michael Stipe.

Nell’album alberga un fuoco poetico degno del migliore Van Morrison. Tutto un pensiero creativo che lo stesso Chilton ha cercato anche di trasferire nella sua attività di produttore musicale: a suo modo un visionario dei tempi moderni, non completamente inquadrabile, come le generazioni a venire che lui seppe bene interpretare. Potente ma anche dolce e istruito.

Se ognuno dei quarantenni della mia generazione ha incarnato nel Power Pop tanti sogni e delusioni, forse la colpa (o il merito) è anche sua.

Data:
Album:
Alex Chilton - Take Me Home And Make Me Like It
Voto:
41star1star1star1stargray