i Trabant contro Milano2!!!

  • Incontriamo poco prima del live al Circolo degli Artisti i Trabant, formazione Triestina, giunta alla ribalta nazionale dopo la vittoria di Arezzo Wave. Il loro indie-disco è trascinante e di sicuro impatto anche live.
    Tra una risata e l’altra ecco cosa siamo riusciti a decifrare dalla registrazione audio di questa rumorosa e fugace intervista! Et voilà

    Rocklab: Breve riassunto dagli esordi alla vittoria ad arezzowave!

  • Trabant: Eeeehhh, secondo me ti finisce la cassetta!!
  • Rocklab: Ok ho capito, passiamo oltre. Ho visto che su Rumore di questo mese c’era un articolo su di voi nella sezione “facce nuove” che diceva che avete cambiato cantante e più in generale formazione, com’è andata….
  • Trabant: Diciamo che è ridotta la formazione, prima eravamo in 9 ora siamo in 4, poi pian piano negli anni è andata calando….
  • Rocklab: Peccato perchè le formazioni numerose adesso vanno molto…
  • Trabant: Beh si è vero, noi siamo un pò in controtendenza, in realtà è come highlander e ne rimarrà soltanto uno!!!
    Fino ad un anno fa eravamo ancora in 5, con il cantante che ci ha lasciato, decidendo di andare all’estero a studiare diplomazia….

  • Rocklab: Ma lui sa dei vostri progressi?
  • Trabant: Si si certo, ci segue….
  • Rocklab: Ma quindi “rosica” abbastanza per questo?
  • Trabant: Eeeehhhh abbastanza…. anche se non lo ammetterà mai! Beh magari ha rosicato dopo l’uscita dell’album che era un obiettivo che inseguivamo da molto tempo e finalmente l’abbiamo raggiunto.
  • Rocklab: Una domanda un pò personale: so che uno di voi ha una passione per un gruppo musicale che io personalmente non concepisco…. che sono gli Ovo!?!?
  • Trabant: Eh vabbè devi vederli dal vivo…. o magari li hai già visti e ti hanno fatto cagare…. Per me sono dei grandissimi, ma sono giudizi personali, poi io ho un’amore sviscerato per Bruno Dorella che è IL musicista come dovrebbe essere, o perlomeno quello che l’Italia dovrebbe esportare.
  • Rocklab: Vi faccio una domanda sul vostro passato musicale, ho letto che uno di voi ha un passato da metallaro-proghettaro! scopriamo gli altarini!!!
  • Trabant: Io (Jack, il batterista, ndr) nella mia infanzia ho ascoltato molto prog-rock anni 60-70, roba tipo Emerson Lake and Palmer, ci sono cresciuto, ma tutto là
  • Rocklab: Mentre invece sulla questione Udine-Trieste? Ho letto che quelli di Udine sono quelli più alla moda e stilosi, mentre quelli di Trieste sono più “tamarri”, confermate?
  • Trabant: Devo dire che magari quelli di Udine o Pordenone hanno molta più coscienza, non è che ci sono dei “poser”. Capiscono magari molto di più come “funzionano” le cose, mentre i Triestini sono molto più “grezzi”. Capita che a volte che dai gruppi di Trieste vengono fuori delle cose più interessanti proprio perchè magari non si rendono conto di molti meccanismi. Poi vabbè noi siamo di parte, c’è del campanilismo eh!
  • Rocklab: Il vostro disco in Italia è andato bene, avete mire per l’estero? O magari l’estero ha mire su di voi?
  • Trabant: Si c’è dell’interessamento, diciamo che facendo i testi in inglese è un’estensione naturale. So che ci sta lavorando la nostra etichetta, ma essendo uscito da poco in Italia bisogna prima un pò consolidarlo qui prima di provare.
  • Rocklab: Quindi anche un tour all’estero o magari un singolo e un’album ristampato?
  • Trabant: Beh si magari qualche data in Slovenia o Croazia salta fuori…. ehehhe, però lì non vale sono troppo vicini di casa…. Apparte gli scherzi sicuramente è una cosa che vorremmo fare, ma per ora siamo già abbastanza pieni di concerti qui in Italia per poterci pensare.
  • Rocklab: Ma ho letto male o c’è anche un tour in Sardegna?
  • Trabant: Si c’è un tour intorno a Natale. L’abbiamo già fatto questa estate in Sardegna e sono andati molto bene, e quindi dopo questa cosa ci hanno proposto altre date invernali. Quindi tra un pò di settimane ri-andremo li per cinque concerti anche se stavolta non ci potremmo abbinare il mare, però ci riproponiamo di ritornare l’estate prossima, e abbiamo anche in programma la Sicilia….
  • Rocklab: Beh allora ne approfittate!
  • Trabant: Beh si, è che quando cominci a suonare così tanto in giro e dici; cavolo mi faccio tutti i weekend in giro a suonare, almeno andiamo in posti validi anche per una vacanza!!! Infatti credo che a Busto Arsizio non suoneremo mai…..
  • Rocklab: Quindi eviterete live anche a Milano 2 per esempio.. ehehe
  • Trabant: Beh no magari si a Milano 2, però armati… una bella chitarra a forma di mitra, faremo solo cover dei Napalm Death, ma senza Death….
  • Rocklab: Volevo sapere se la vostra produzione ha in mente per voi altre cose tipo; nuovo singolo, nuovo video… ecc….
  • Trabant: Beh guarda stiamo lavorando… anzi “stanno” lavorando al nuovo video visto che noi non ci saremo e sarà un’animazione…
  • Rocklab: E’ un vostro concept?
  • Trabant: Si qualcosa si, adesso stiamo dando anche un pò carta bianca a chi lo realizza, anche se abbiamo fatto delle session dove ci siamo scambiati un pò di idee.
  • Rocklab: A questo punto chiudiamo l’intervista e lasciamo il gruppo al loro check e al live… ma soprattutto ai 700 km di viaggio di ritorno!!!
  • elo

    bellissimi i trabant. sempre buone risposte

  • linkati….le foto sono di elena venier e basta ;) grazie di tutto appena si torna a roma ci si vede franz!