Linkin Park: il nuovo album sarà “un’altra storia”

La macchina dei Linkin Park procede inarrestabile, macinando dischi e concerti, un successo dopo l’altro. Ma adesso, a due anni dall’uscita di “The Hunting Party”, per la band di Mike Shinoda e Chester Bennington è giunto il momento di cambiare approccio.

Stando a quanto dichiarato da Shinoda, i ragazzi del gruppo, da tempo abituati a concentrarsi prima sulla composizione delle musiche, per poi aggiungere le liriche in seconda battuta, si sono dedicati alla lavorazione del nuovo album sperimentando un metodo per loro insolito, e per certi versi più classico, che vedrà svilupparsi le due parti in simultanea.

Questa tipologia di scrittura, sempre secondo Shinoda, sta facendo emergere dei brani davvero emozionanti, con una messa a fuoco delle liriche mai così potente.
Staremo a vedere. Nel frattempo riavvolgiamo il nastro, tornando agli albori della band, in particolare alla loro “One Step Closer”, tratta dal full-lenght d’esordio “Hybrid Theory”.