Sulk – No Illusions

Acquista: Voto: (da 1 a 5)

Con No Illusions (Perfect Sound Forever) i Sulk ci portano indietro di quasi vent’anni, in una Londra dai colori accesi, alterati da un mix composto da tradizione e modernità e visualizzati da uno di quei filtri vintage di Instagram.

Stiamo parlando di quello Shoegaze e Psychedelic Rock nato a Londra nella fine degli anni Ottanta, affermatosi nei Novanta e poi relegato nei Duemila. Oggi questo genere sta tornando in auge anche grazie a gruppi come i Sulk, che riescono a fondere passato e presente in modo autentico e maturo.

No Illusions esce a distanza di tre anni dal primo lavoro Graceless. Nel frattempo la band è davvero cresciuta: compiendo un notevole salto di qualità per quanto riguarda armonie e arrangiamenti. Tendenzialmente è più vicino al Dream Pop rispetto all’album d’esordio, grazie a suoni più “eterei”, sottolineati dal riverbero degli strumenti. La voce diventa uno strumento come un altro, spesso sovrastata dalla chitarra solista, che spicca con le sue melodie e i riff.

Apre l’album Black Infinity (Upside Down) con un riff di chitarra caratterizzato da un delay che lo manda in loop. Tutto l’album è votato alla melodia: degna di nota è quella in One Day, una sorta di ballad che esplode nel ritornello, e quella dell’opener.

Gli arrangiamenti segnano un’ulteriore evoluzione: in dieci brani i Sulk sono riusciti a non cedere al ricalco, spaziando dal Noise (Past Paradise e Another Man Fades Dawn) al Dream Pop (The Tape of You).

I pezzi tirati, dove la batteria spinge forte – The Only Faith Is Love ne è un esempio – e la voce diventa strumento. No Illusions è un album decisamente riuscito, i cinque londinesi riescono nell’intento di dare un contributo rilevante alla causa Shoegaze. Senz’alcun dubbio, dal vivo riusciranno ancora di più a trasmettere le atmosfere caleidoscopiche che hanno caratterizzato tutto l’album. Da non perdere.

Massimiliano Barulli

About Massimiliano Barulli

Studente di Etnomusicologia @ La Sapienza, Roma. Mi interesso di tutto ciò che ruota intorno alla Musica e di tutto ciò che è Musica. Pop, Rock, Blues, Indie, World Music e contaminazioni.