Noel Gallagher a tutto campo: Adele, la droga, e il docu-Oasis

In breve è successo questo: Noel Gallagher ha rilasciato delle dichiarazioni. Al solito provocatorie. E il pezzo potrebbe anche finire qui. Ma a noi piace farci del male.

Veniamo a sapere, tramite un’intervista di GQ, che gran parte dei filmati di repertorio in possesso del regista Asif Kapadia, che sta appunto lavorando ad un documentario sulla storia degli Oasis, non possono essere utilizzati. Il motivo? Perché mostrano scene di DROGA! Capito? Perché prima dei concerti i fratelli Gallagher si DROGAVANO TANTO! Chi l’avrebbe mai detto?

Per concludere, due parole del nostro Noel sull’ascesa inarrestabile di Adele, la stella del pop britannico che con la sua “Hello” ha messo a segno un’altra clamorosa hit. Per Noel, in pratica, la voce di Adele sarebbe solo una presenza radiofonica invadente che ammorba le sue giornate, specie la mattina, al tavolo della colazione:“Hello? Hello un cazzo! Lasciami mangiare in pace i miei cornflakes!”. Così parlò Noel.

Mentre voi riflettete sull’accaduto, noi torniamo ad ascoltarci “Champagne Supernova”. Perché quando Noel Gallagher apre bocca, le sue parole hanno lo stesso suono di un tappo di Champagne sparato in cielo, e pronto a dissolversi in fretta.