ads grande
Interviste
Hobocombo_2

Hobocombo: “Costruire relazioni, immaginare, creare ciò che non esiste”

Gli Hobocombo mescolano ritmi e culture, in una continua scoperta di sonorità sempre differenti, di un suono che diviene “antropologia musicale. In questa intervista gli Hobocombo ci svelano tutti i retroscena del loro “Magnetic Sound”.

lanterns-on-the-lake-press

Lanterns on the Lake: “Tutto sembrava andarci contro”

Hazel Wilde, frontwoman del progetto Lanterns on the Lake, dirige la sua ciurma symphonic-rock verso l’Italia; noi li abbiamo intercettati e qui immortalati in un periodo per loro molto positivo e ricco di sorprese. Vi restituiamo quest’intervista, nella speranza che possiate approfondirli e amarli, e ballare sotto le luci soffuse di una loro prossima data.

aplce-thumb

A Place to Bury Strangers: “Seppellendo la gente sotto strati di luce e rumore”

“Il “wall of sound” costruito negli anni dagli A Place To Bury Strangers raccontato dai suoi stessi protagonisti in un’intervista che percorre le tappe salienti della carriera artistica. “La band più rumorosa di Brooklyn” ci mostra così la sua personale idea sulle possibili declinazioni del rumore.

blood_red_shoes_01

Steven Ansell: “Eccoci qua, ‘Blood Red Shoes’ è quel che siamo”

Mettetevi comodi e scoprite i retroscena del IV disco dei Blood Red Shoes, insieme ad alcune chicche di alternatività DIY.

koto3_1354465951

King of the Opera: “Mille sfumature tra bianco e azzurro”

I King of the Opera tornano con Driftwood non è un ep, non un semplice brano, bensì un viaggio musicale in tre movimenti. Abbiamo raggiunto Alberto che ci ha fatto entrare nel suo mondo.

Trentemoller_3

Trentemøller: La possibilità di perdersi nell’amore, nella musica o nell’arte

In attesa del tour e delle due date italiane ci siamo piacevolmente persi tra le suggestioni e le mille possibilità dell’universo sonoro di Trentemøller, in balia delle sue riflessioni, tra caldo fragore analogico e più freddo rumore digitale.

Blue Willa

Intervista ai Blue Willa: “Ci siamo liberati dalle nostre zavorre”

Quello che si è da poco concluso è stato, senza dubbio, l’anno dei Blue Willa. Un’entità ibrida in continua evoluzione, un’integrazione instabile di richiami dissonanti e sfumature screziate. Li abbiamo incontrati per fare due chiacchiere a metà dicembre, in occasione del loro concerto nella suggestiva location della Sala Vanni di Firenze

fabryka2

Intervista ai Fabryka: Il nostro modo di essere “pop”

I Fabryka, insieme ai Mamavegas, saranno la colonna sonora della prossima edizione di Radical Pop (questo giovedì 23 gennaio) al Circolo degli Artisti di Roma. Abbiamo scambiato due battute con il gruppo pugliese dopo l’uscita del loro primo album “Echo”, ecco cosa ci hanno risposto

65days-interview

65daysofstatic: “Siamo tornati a essere ingenui e un po’ naïve”

È da poco uscito Wild Light, il loro ultimo disco: l’ultima tappa di un lungo percorso nato come un progetto post-rock e ora terminato in un miscuglio strumentale di vari generi. Ecco che…

Anagogia1221

Anagogia: “Perché altrimenti non avrebbe senso chiamarla musica”

Già forte delle lodi e del supporto di nomi importanti nel panorama hip-hop italiano, Anagogia racconta la nascita di “Pillole”, il suo primo album.

Rocklab.it v5 – Provochiamo Reazioni © 2014 All Rights Reserved

Graphic by F. Stefanini