Interviste
Motorpsycho endof2008

Motorpsycho: Tre motociclisti adolescenti, delinquenti e ribelli

Da Throndeim in Norvegia, a due passi dal circolo polare artico, la musica dei Motorpsycho è riuscita negli anni a sorvolare, oltrepassandoli, i confini dell’emisfero nord. Per ripercorrere la personale “Via del Nord” dei Motorpsycho abbiamo fatto qualche domanda ad Hans Magnus Ryan, meglio noto come Snah, anima e mente del gruppo assieme a Bent Sæther.

istropical-thumb

Is Tropical: “Nomi esotici? per fuggire dalla nostra realtà…”

Gli Is Tropical hanno fatto tappa a Roma aprendo la rassegna ‘Euphoric’, e non ci è parso vero di poterli finalmente deprecare dal vivo. Al frontman Simon Milner abbiamo fatto qualche domanda semiseria giusto per capire fino a che punto ci saremmo dovuti preoccupare. Il risultato? Neanche troppo, guardare per credere.

dellera-derasmo-gabrielli

Dell’Era Gabrielli D’Erasmo: in tre senza un accento (ma con due apostrofi)

Attenzione: solo per musicofili feticisti. Dell’Era, Gabrielli e D’Erasmo a ruota libera su come NON produrre un album, riflessioni sul fascino del vinile e sui supporti fisici nell’epoca dell’mp3 e molto altro…

mum-620x360

Múm: “Troviamo la giusta tensione tra elementi opposti”

A tredici anni dal loro disco d’esordio, Yesterday was dramatic, today is ok gli islandesi múm si confermano con la loro ultima uscita Smilewound, una delle band più interessanti dell’attuale panorama indietronico, capaci di una composizione ancora fresca e mai banale. Abbiamo fatto alcune domande a Örvar Þóreyjarson Smárason su questo album e sull’etichetta indipendente di cui fanno parte da anni, la Morr Music, riferimento ormai di culto per gli amanti dell’elettronica glitch.

lydia-foto-di-MARC-VIAPLANA-

Lydia Lunch: Ripetere il mantra: “Più loro uccidono, più io fotto”

Dagli anni Settanta ad oggi, Lydia Lunch ha abbracciato l’arte in tutte le sue più disparate forme e sembianze. Ed è proprio Lydia Lunch che in questa intervista ci apre le segrete della sua personalità eclettica e “stregonesca” consolidando la forza vitale della donna e dell’arte come rimedio ai mali di tutto il Mondo.

farmersea-thumb

Farmer Sea: “Il futuro è nell’indipendenza”

Abbiamo incontrato anche i piemontesi Farmer Sea all’ A Night Like This Festival di Chiaverano. Una chiacchierata con loro su cosa significa essere indipendenti nel 2013 e cosa vorrà dire esserlo nel futuro.

rust-fury-interview

The Rust And The Fury: “Diventeremo meglio degli Arcade Fire”

La band perugina The Rust And The Fury all’edizione 2013 dell’A Night Like This Festival di Chiaverano. Una breve chiacchierata con Rocklab sul loro nuovo lavoro e sulla partecipazione al MiAmi 2013.

paletti-interview

Paletti: “Non fossilizziamoci sul cantautorato italiano”

La musica di Paletti guarda fuori dai nostri confini, all’elettronica o al rock indipendente della nostra epoca, e che se magari deve guardare in casa, preferisce Graziani o il Battisti meno celebrato. Potrebbe essere un modo nuovo di interpretare il mestiere del cantautore?

Glasvegas_784x0

Glasvegas: “Suoni semplici, crudi, intimi”

Al loro terzo album i Glasvegas si rivelano per quello che sono, finalmente liberi dalle mani della Sony: un intimo sguardo sulla quotidianità. Si torna ai tempi degli esordi, quelli che facevano venire la pelle d’oca, quelli di Daddy’s Gone, noi per celebrare la loro uscita settembrina ci siamo fatti una chiacchierata con il cantante James Allen.

AWP_2013-DeerTick--2

Deer Tick: “È una vita difficile, ma la musica la rende migliore”

Deer Tick, una band che in pochi anni è riuscita a richiamare su di sé un’attenzione non indifferente anche per meriti secondari. Negativity nasce in seguito a quello che fu per McCauley un annus horribilis a causa dell’arresto del padre, la cosa non poteva rimanere fissa nella realtà empirica di un artista come lui. Ecco cosa ci ha raccontato.

Rocklab.it v5 – Provochiamo Reazioni © 2014 All Rights Reserved

Graphic by F. Stefanini